Titolo

La nuova trasparenza targata Madia. La timida mimesi del "freedom of information act"

2 commenti (espandi tutti)

In realtà la legge prevede una via alternativa, una sorta di reclamo al difensore civico, se presente - comunque a raggio limitato, l'art. 5, nel solo caso di accesso per atti di Regioni ed enti locali  -, che sente il garante Privacy (a riprova di quanto la privacy conti per l'istituto, in senso ostativo, e che pare prevalere su altri interessi). Qualcosa è, ma il legislatore sembra non voler spingere sull'accelatore. Poi c'è il processo amministrativo, che per essere incardinato richiede contributo unificato (a che mi risulta non sono previste esenzioni) e la spesa di un amministrativista, che poca roba non è. Abbastanza per scoraggiare un toro. 

Qualcosa di più poteva essere fatto, certamente. Ormai tutto passa per via informatica nelle pubbliche amministrazioni, bastava rendere più intellegibili quelle informazioni.

sto cercando di sapere dal sindaco del mio comune, 3000 abitanti quindi non esattamente una metropoli, i risultati del primo anno di raccolta differenziata porta a porta. Nessuna risposta e nessun dato sul sito del comune e dire che dovrebbe essere motivo di orgoglio per l'amministrazione, non oso pensarese si chiedesse qualcosa di cui l'amministrazione si dovesse vergognare.