Titolo

Il neo-liberismo e i suoi avversari

4 commenti (espandi tutti)

 Già Einaudi, e poi altri, fino a scomodare Hayek, sostenevano che il Crociano "liberismo" non aveva significato. In quanto non si poteva scindere la concezione dell'economia propria del liberalismo (da cui NON DERIVA neanche l'aggettivo "liberale") dai suoi presupposti di filosofia politica e giuridica.

Fa quindi bene l'articolista a proporre una sua definizione alla locuzione "neo liberismo". Avrei però premesso che non esiste alcuna "teoria neo liberista", né alcun autore che si riconosca "neo liberista".

In conclusione, la locuzione è inventata da coloro che si oppongono, come l'articolista ha ben rilevato, a ciò che egli chiama "austerità" del budget pubblico e "riforme del mercato del lavoro" in un "mercato globalizzato".

Bene fa poi Arfaras a precisare cosa intende per "austerità". Egli intende "pareggio del bilancio", ovvero quell'obbligo costituzionale (art. 81) che la corte costituzionale, di nomina partitica, decise di ignorare/equivocare dalla fine degli anni 60. Da cui, il boom della spesa pubblica. In Svizzera, dove il debito da sempre oscilal tra il 40% (2006) ed il 35% (2015) esiste lo stesso articolo in costituzione. Con la differenza che viene osservato. Ne deduco che in Svizzera i "neoliberisti" non abbiano ragione di esistere.

Si intravede poi cosa l'articolista intenda per "riforme del mercato del lavoro": intende la liberazione del mercato del lavoro. Sarebbe però bene specificare che tale esigenza è prettamente italiana. Negli altri paesi (dove peraltro il termine liberism o simili non esiste)  questo problema in genere non si pone. Quindi, la terminologia risulta esclusivamente italiana. 

Infine, per "mercato globalizzato" non è ben chiaro che si intenda. Libera circolazione di merci nel mondo? Non c'è.  Esistenza di paesi fiscalmente vantaggiosi che inducono alla delocalizzazione? Ci sono sempre stati. Che vuoi farci? Bombardarli? O forse, si intende il temporaneo aumento di disponibilità di prodotti, se non di manodopera, a basso costo? manna dal cielo! Finché dura...

Insomma, la definizione mi sfugge.

Mi sfugge così tanto che sono costretto a chiedere all'articolista se sia veramente il caso di affrancare il termine "neo liberismo" come qualcosa che abbia un senso, anziché lasciarlo ai sostenitori dell'aumento della spesa pubblica come loro propria valvola di sfogo contro il nulla. Come termine denigratorio del senso comune. Come dire "stronzo" a chi ti fa notare che stai dicendo scemenze.

"Una freccia di nulla, scagliata contro il nulla, scoccata dai fumi di una mente in fiamme".

tra le altre cose, penso sarebbe intelligente ricordare che il paese che da tutti viene preso ad esempio come campione di "neo-liberismo" sotto l'amministrazione osamba ha innalzato il tetto del debito per evitare la bancarotta (ce lo siam dimenticato tutti???);
aggiungendo che le grandi banche amerikane son state salvate con fior di miliardi dei taxpayer nel 2008 che banca etruria è una barzelletta a confronto, mi viene spontaneo chiedere se sian veramente liberal...

più presto passerà questa moda e dogmatismo "neo-liberal" (se ci fu un liberal prima versione e venne abbandonato, qualche motivo ci sarà stato no) meglio sarà per il dibattito e il progresso che le nuove sfide impongono

... se proprio devi bere, bevi meglio. 

Aiuta, sia durante che il giorno dopo.

Altro da aggiungere, viste che chiaramente scrivi while intoxicated, non mi sembra ci sia. 

Bank of America Corp was rescued by the U.S. government on Friday through a $20 billion bailout and a guarantee for almost $100 billion of potential losses on toxic assets to cushion the blow from a deteriorating balance sheet at Merrill Lynch & Co, its recently acquired brokerage. (http://www.reuters.com/article/us-banks-idUSTRE50F1Q720090116)

U.S. President Barack Obama early Friday won congressional passage of legislation that lifted the threat of a default on government debt through the end of his presidency and a budget blueprint easing strict spending caps through September 2017.
(http://www.reuters.com/article/us-usa-fiscal-vote-idUSKCN0SO0FB20151030)

in tema di alcool e di bevute viste le comuni origine del nord-est, non mi resta altro che rifarmi a chi meglio di altri lo sa descrivere.. "un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti"