Titolo

Dipanare la matassa “bad bank”. Serve l'aiuto di Stato per la pulizia dei bilanci bancari?

5 commenti (espandi tutti)

interventi finanziati da banche, assicurazioni, fondi pensione rigorosamente italiani. Al di la della limitatezza degli importi (6 miliardi), ciò che preoccupa è l'italianità. Ben meglio sarebbe favorire l'entrata di fondi/investitori esteri (come l'osteggiato Fondo Apollo): dando un bel segnale di volontà di pulire le zombie banks ed aprire il settore bancario/finanziario

http://www.bloomberg.com/news/articles/2016-04-11/italy-financial-instit...

 

“The fund doesn’t have an adequate capital structure to solve the problems of any bank,” said Carlo Alberto Carnevale Maffe, professor of business strategy at Milan’s Bocconi University. “It’s too tiny and with such a complex governance structure that it cannot change the fate of the industry.”

 

a me sembra che le dimensioni del fondo siano tarate per disinnescare la bomba dell'aumento di capitale delle popolari venete che rischiava di travolgere unicredit. Se non erro dovrebbe partire questo mese. Successivamente si presenteranno MPS (immagino) e l'acquisto degli NPL . I capitali dovrebbero essere reperiti utilizzando la leva a cui fa riferimento il documento postato da Alex. Almeno credo non essendo esperto del campo. Qui cominceranno i problemi visto che, immaginando che i capitali vengano raccolti, si tratta di vedere a che prezzo acquistare gli NPL in modo da non generare perdite fatali in chi vende e in chi compra (altrimenti saremo punto e capo). Sempre che la crescita permanga e non sorgano problemi altrove. Domanda: hanno scartato la soluzione debt for equity solo perchè comporta la diluizione e il cambio di governance o causerebbe effetti negativi sulla tenuta del sistema?

tricolore

dragonfly 13/4/2016 - 15:31

ciò che preoccupa è l'italianità.

esatto. non nel senso di una nostra peculiare inettitudine alle attività finanziarie, ma perchè sembra un altro step, disceso non si sa quanto consapevolmente, verso la balcanizzazione, cioè mogli, buoi e debiti dei paesi tuoi. il rischio così aumenta, anzichè diffondersi e diluirsi.

si è deciso così, per l'urgenza e perchè " gli altri non ci vogliono"? oppure non vogliamo noi rischiare di alterare sistemi di influenza e controllo ben collaudati , ancorchè fallimentari?  bel dilemma, perdente cmq.