Titolo

Dipanare la matassa “bad bank”. Serve l'aiuto di Stato per la pulizia dei bilanci bancari?

2 commenti (espandi tutti)

dobbiamo attendere i dettagli (ora parecchio confusi): una possibilità è che la costruzione dei titoli senior corredati da garanzia Stato (resa possibile dall'accordo) sia finalizzata non a renderli prodotti da vendersi sul  mercato, ma collaterale eligible per il finanziamento presso la BCE da parte della banca che ha originato il sottostante (i NPLs)-- in questo caso,  la banca ha  una fonte addizionale di funding, appunto presso la BCE e limitatamente alla tranche senior , ma il rischio non esce dalla banca. O anche, a renderli eligible per rientrare nell'asset purchase programme (venderli a BCE/BancaItalia) -- anche qui limitatamente alla tranche senior (il rischio che è nei junior resta in capo alla banca). Dobbiamo attendere i dettagli per saperne di più..

Grazie :)

Sig.Ernesto 31/1/2016 - 22:28

Resta , in attesa di capirci di più, un grande fattore di incertezza; quale banca in difficolta' accetterà di farsi certificare come investment grade la minima parte dei NPLs a bilancio (ammesso che sia in difficoltà ed ammesso che sia minima..sia chiaro) per girarli alla BCE(ipotesi) sapendo che quel CET1 così importante oggi verrà immediatamente riprezzato dal mercato (che riprezzera' immediatamente mark to market i juniors rimanenti..al 18% al 20%??) ? Sembra un gatto che si morde la coda, forse sono io che non capisco..o forse capisco perchè si spinga tanto ad operazioni di merge; più aumenta la tranche senior, più tempo si riesce a comprare per aggiustare  le cose. Un saluto,