Titolo

La surreale vicenda della bancarotta delle banche

1 commento (espandi tutti)

Sono di Arezzo ed ho alla Banca Etruria il cc, ed un conto deposito in cui giace una mia liquidazione (15k€, che spero siano ancora lì).
Ho anche 31 azioni che valevano fino a poco fa 120€ (in tutto, 4€ cadauna), ora azzerate.
In quanto piccolo azionista fui chiamato dalla BE, tempo addietro, e mi fu proposto di acquistare obbligazioni per l'aumento di capitale che si varava in quel momento. Ora ho capito perché. Ma l'ammontare che avrei potuto acquistare (mi si disse) era proporzionato al capitale azionario da me detenuto, e nel mio caso risultava circa 70€. Ricordo che faticai a trattenermi dal ridere quando mi resi conto che stavo trattando 70€ sprofondato in una poltrona vittoriana in un salotto della banca, comunque rifiutai.
Non mi è stato proposto niente altro. Per la mia liquidazione in particolare fui consigliato di indirizzarmi verso un conto deposito, che credo sia protetto anche dopo la direttiva sul bail in. Forse il mio profilo MiFID non consentiva di propormi le subordinate (sono di indole prudente) in ogni caso testimonio che non ci hanno provato.