Titolo

La surreale vicenda della bancarotta delle banche

1 commento (espandi tutti)

 per il caso 1) occorrre provare che l'amministratore ha dolosamente distrutto o dissipato e poi che ci fosse la complicità specifica del debitore. allora, difficilmente chi li ha presi in prestito sarà condannato.

la mia osservazione è molto semplice: qualunque business, anche il più vigiliato, è e deve essere soggetto alla possibilità del fallimento senza che ci debba essere sempre una colpa. nel nostro caso, le colpe ci sono, ma forse di tipo politico, non penale. poi, vedremo.