Titolo

La surreale vicenda della bancarotta delle banche

1 commento (espandi tutti)

merita un discorso più approfondito.

Non è vero che sia "responsabilità dell'investitore l'essersi lasciato raggirare": quest'affermazione, da un lato, presuppone che l'investitore possegga le informazioni necessarie ad accorgersi del raggiro; dall'altro, sembra ignorare gli obblighi d'informazione e di cura dell'interesse dei clienti - specie quelli retail - che la legislazione  di matrice europea impone agli intermediari finanziari, siano essi banche o altri enti.

Potrà essere molto difficile, ma almeno in linea di principio chi avesse investito in obbligazioni subordinate perché il personale delle 4 banche non ha rispettato quegli obblighi potrebbe chiedere ed ottenere una condanna al risarcimento dei danni, a carico delle banche stesse - senza concrete prospettive di essere pagato, perché sono fallite - ma starebbeanche dei dipendenti e soprattutto di dirigenti di primo piano ed amministratori.

Qui la difficoltà starebbe nel dimostrare che costoro avevano perseguito politiche di ricapitalizzazione delle banche attraverso il collocamento di obbligazioni subordinate in spregio dei quegli obblighi, ma credo che non sarebbe impossibile: in ogni caso, è una prospettiva da esaminare in concreto.

D'accordo sul resto.