Titolo

Eurabia e Società Aperta

1 commento (espandi tutti)

allora

alessio civitillo 14/12/2015 - 18:19

Io non volevo iniziare una discussione sull'aborto, dovevo dare una botta al cattolicesimo e mi sa che ho scelto l'esempio sbagliato, la prossima volta vado con il divieto di usare i preservativi.

 

Comunque, a parte tutto, quello che trovo affascinante della nostra cultura e che possiamo decidere di essere abortisti e anti-abortisti. Da notare come una legge che permette l'aborto, non obbliga allo stesso, mentre una che non lo permette si'. Mettere l'anti-aborto in una legge finisce che ci fa fare un passo indietro, in termini di meno liberta', ma soprattutto,  la mia paura e' che ci porta a ragionare di verita' assolute (ergo da mettere per iscritto in una legge). Io credo che la minore quantita' di verita' ritenute assolute e' quella che ci distungue da cio' che eravamo fino a circa la II guerra mondiale e, appunto, dall'Eurabia.

 

Insomma, io la vedo in maniera utilitarista e credo che difendere il relativismo e tenersi lontano da verita' professate sia piu' importante per una societa' moderna che proteggere un feto.