Titolo

Eurabia e Società Aperta

2 commenti (espandi tutti)

non lo metto in dubbio. Ma credo che si possano dare diversi livelli di ingiustizia: del resto Palma, che è profondo filosofo, qui sotto conferma  che i casi sono diversi: io non lo contraddirrei mai.

Io si :)

michele boldrin 9/12/2015 - 17:30

non solo perche' ci divertiamo a farlo l'un con l'altro da 40+ anni ma anche, soprattutto, perche' in questo caso a mio umile avviso ha torto. 

Ma lasciami aggiungere una cosa al tuo argomento sui livelli di ingiustizia: certo, ma ANCHE questi sono molto variabili. Su questo, due osservazioni molto concrete.

- L'aborto e' visto da alcuni come "omicidio" da altri come "uso dei frutti del corpo" (della donna ma anche dell'uomo). Il sesto comandamento, ricorderai, per lungo tempo condanno' svariati usi (oggi molto comuni ed accettati) del corpo e dei suoi "frutti" ...

- Sono in Cina da quasi 3 settimane e ci rimarro' ancora un po'. In questo paese, da quanto vedo, non solo l'aborto e' ampiamente praticato a destra ed a manca ma a quasi nessuno passa per la testa di compararlo all'omicidio. Detto altrimenti, l'universale ed istintiva/spontanea reazione umana di rigetto per l'omicidio di altri umani e' condivisa dai cinesi mentre non sembrano condividere la supposta reazione "naturale" degli occidentali che percepiscono l'aborto come equivalente all'omicidio.

This gives me pause nel ritenere ovvio che l'aborto sia equivalente all'omicidio.