Titolo

Dallo scontrino allo scontro

1 commento (espandi tutti)

riconosco

roccog 26/11/2015 - 12:02

di aver esposto la mia idea e non la realtà. Certo l'islam è militante, volendo, vedo però che non tutti i musulmani lo intendono così. In altre parole l'Islam può essere militante. D'altronde il mondo arabo è stato per parecchio tempo interessato dal panarabismo, che di fatto era un movimento laico tendente all'unione degli stati arabi creati nel post-colonialismo. Ricordo che per qualche anno Siria ed Egitto si erano fuse in uno stato unico e ricordo che in Siria, per anni gli interessi commerciali hanno saputo tenere unito un popolo diviso confessionalmente. In Libano idem, il sistema politico includeva le diverse religioni e nessuno veniva di fatto escluso. Mi chiedo allora perché il cristianissimo occidente abbia negli ultimi 100 anni perseguito e incoraggiato le rivolte contro quei paesi che opponevano uno stato laico (sebbene spesso non democratico) alla deriva islamista. Cioè i nostri interessi economici hanno largamente favorito il rafforzarsi di correnti integraliste ed islamiste nella direzione che lei descrive. Riconoscere questo e cambiare rotta darebbe una grossa mano a quella parte di islamici che auspicano un cambio in senso moderno, come quello intrapreso nell'ultimo secolo da parte del mondo cattolico.