Titolo

Mio nonno fava i mattoni ...

1 commento (espandi tutti)

Capire i motivi

Pigi 24/10/2015 - 11:21

Pur essendo in linea di massima d'accordo sull'articolo, vorrei dare una spiegazione razionale per cui la sciagurata politica di detassazione della prima casa sta vincendo. Un motivo non considerato nell'articolo e che purtroppo fa vincere le posizioni più demagogiche.

Il motivo è questo: fino all'introduzione dell'ISI, nel 1992, non esistevano tasse comunali sugli immobili. La conseguenza è stata che l'investimento immobiliare era conveniente, perché gli immobili si rivalutavano più dell'inflazione e le spese per il mantenimento erano basse. Alla fine la stragrande maggioranza dei cittadini vive nell'immobile di proprietà, ha investito lì tutti i risparmi e molti posseggono uno o più immobili di pregio. Il loro reddito però è basso.

Ho sentito molti di loro dire: non discuto che l'immobile debba essere tassato, ma dovevano dirmelo prima.

Cambiare repentinamente le regole dei gioco è altrettanto dannoso per l'economia che mantenere assurde esenzioni, quindi occorreva (e occorre) gradualità e la convizione di pagare spese indispensabili, come le spese condominiali. Magari dando alle tasse comunali relative agli immobili un nome simile: spese condominiali comunali, invece di Tassa Servizi Indivisibili, brutto e incomprensibile.

Non ultimo, abolire le tasse sui trasferimenti, cosa mai fatta da nessun governo, perché chi si trova proprietario di un immobile che non può permettersi deve poterlo cambiare o vendere senza pagare alcuna tangente.