Titolo

Mio nonno fava i mattoni ...

1 commento (espandi tutti)

Conosco bene Germania e Olanda, dove la casa viene tassata assai meno che nei paesi anglosassoni, e non ho tutti i dettagli del caso americano. Tuttavia, mettendo alcuni numeri in simulatori di mortgage ed affini USA, mi par di capire che siano disponibili ampie deduzioni, inclusa la property tax. In Italia nulla di tutto ciò, ché gli interessi passivi sono deducibili limitatamente sulla prima abitazione e property tax proprio per nulla - "In the US, the Mortgage Interest and Property Tax payments that a homeowner makes throughout the year are tax deductible". Nella simulazione che faccio su HomeBuyerGo, per una casa di 240,000 dollari di valore con 25,000 downpayment, mutuo 30 anni tasso 5,5%, single person 70,000 dollari taxable income, mi vien fuori deduzione di 11,700 dollari anno interessi e 3000 dollari per property tax, per un taxable income finale vicino ai 55,000 dollari. La gran parte di questo in Italia nn lo posso fare e certo non per la property tax, come che sia intesa. Se così stanno le cose, non credo questo "dettaglio" possa essere omesso nel momento in cui si fanno esempi d'otreoceano. Bisognerebbe considerare anche le tasse di trasferimento, registro ed affini, inoltre, oltre al fatto che parte dei benefit relativi a certi servizi e ubicazione sono compresi in quelli che si chiamano oneri di urbanizzazione, "Gli oneri di urbanizzazione sono distinti in contributi per la realizzazione dell’urbanizzazione primaria (strade, fogne, illuminazione pubblica, rete di distribuzione energia elettrica e gas, aree per parcheggio, aree per verde attrezzato. ecc.) e per l’urbanizzazione secondaria (asili e scuole materne, elementari, medie inferiori, istituti superiori, consultori, centri sanitari, edifici comunali, edifici per il culto, aree di verde attrezzato di quartiere, ecc.). Tali contributi sono dovuti sia per le nuove costruzioni sia nei casi di ristrutturazione e/o cambio di destinazione d'uso, in base al mc di edificio realizzato. Gli insediamenti residenziali, commerciali, direzionali e turistici sono soggetti agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, mentre gli insediamenti industriali, artigianali, agricoli alla sola urbanizzazione primaria". In ultimo, per fare un breve riferimento all'Olanda, il valore imponibile dell'immobile è sempre considerato al netto dell'indebitamento, ie su ltv 100%, valore comune nel paese, finché non costruisco un po' di equity non ho imponibile.