Titolo

La Grecia e l'architettura degli organismi internazionali

2 commenti (espandi tutti)

(o prestati, il risultato non cambia) sono di chi li riceve, vale a dire del prestatario. Chi li ha depositati o prestati è un semplice creditore, se non ha avuto l'avvertenza di pretendere una garanzia (che, di solito, la banca depositaria non ti dà).

Quindi, la banca ne fa quel che ritiene più opportuno perché sono soldi suoi (ma questa è un'affermazione semplificatrice: in realtà, la banca è sottoposta a vigilanza pubblica proprio a tutela dei depositanti).

Sì, verissimo. Infatti, un credito vale solo se è riconosciuto da tanti che lo scambierebbero, e solo se mi può essere realmente restituito. In pratica i soldi valgono se ho un sistema giudiziario accettato da molti e che funzioni.

Vista la storia recente, ma forse anche quella passata, avere dei crediti "garantiti" da una banca tradizionale è la situazione più rischiosa. Non per niente, la criminalità organizzata ha scelto di tutelare i propri crediti con omicidi, torture e altri atti efferati. Esattamente come quelli che esportano democrazia.