Titolo

La Grecia e l'architettura degli organismi internazionali

3 commenti (espandi tutti)

Qualcuno dei tanti esperti che ci sono qui ci illuminerà.

Io credo che se il debito è denominato in Euro, va rimborsato in Euro. Sarebbe troppo comodo se no. Se la Grecia tornasse alla dracma, per rimborsare le sue obbligazioni in scadenza dovrebbe convertire alla scadenza le sue dracme in euro (al tasso di cambio di mercato). E visto che la dracma si svalurerebbe pesantemente, il debito gli esploderebbe tra le mani. Se le cose stanno così, allora l'uscita dall'Euro non evita il default, lo accelera.
Mi pare, è.

dal contratto dal quale il debito trae origine. Emissioni di titoli in Euro dovrebbero essere rimborsate in Euro: se tra le clausole dell'emissione si prevede il riferimento alla divisa legale dello stato emittente, allora un cambio di divisa comporterebbe il rimborso in questa divisa, ma probabilmente al valore dell'Euro.

Ribadisco però che la chiave sta nelle clausole di ciascuna emissione.

Grazie

Nasissimo 12/6/2015 - 15:45

Comunque se è come scrive Lei, cioè se il rimborso dei titoli sarebbe nella divisa legale dello stato emittente, sì, ma al valore dell'Euro, allora rimane vero qullo che dicevo sopra.
Cioè che una eventuale uscita dell'Euro della Grecia non scongiura il default, lo accelera.