Titolo

La Grecia e l'architettura degli organismi internazionali

6 commenti (espandi tutti)

perche' un default greco deve per forza concludersi in un grexit dall'euro e/o dalla UE. Forse c'e' qualche clausola nei trattati che non conosco, ma non vedo perche' un default, unilaterale o concordato, non possa avvenire rimanendo comunque nella UE e nell'euro. Piuttosto io vedo un'uscita dall'euro come una alternativa ad un default (sempre che sia ammesso ripagare il debito in dracme)

infatti

sandro brusco 11/6/2015 - 22:53

Forse non sono sta chiaro, ma il mio punto è esatttamente che i greci hanno l'opzione di fare default e restare sia nell'eurozona sia nella UE. Non esistono procedure automatiche di espulsione. Andrebbero inventate cambiando i trattati, e richiederebbero il consenso degli stati membri, compresa la Grecia. Per questo mi pare opzione poco realistica.

Trattati

Francesco Forti 12/6/2015 - 10:06

quando avevo letto gli articoli che parlano di uscita ricordo che la UE non ha la possibilità di sbattere fuori nessuno ma in casi gravi quella di sospendere una nazione. Sospendere significa che non ha (temporaneamente) diritto di voto. Nemmeno sulla sua sospensione, naturalmente. Una volta sospesa, le altre nazioni potrebbero, volendo, cambiare i trattati e stabilire regole di espulsione? Credo che dipenda da come sono previsti i trattati attuali. Una nazione sospesa lo è anche in caso di decisioni su un nuovo trattato?

Qualcuno dei tanti esperti che ci sono qui ci illuminerà.

Io credo che se il debito è denominato in Euro, va rimborsato in Euro. Sarebbe troppo comodo se no. Se la Grecia tornasse alla dracma, per rimborsare le sue obbligazioni in scadenza dovrebbe convertire alla scadenza le sue dracme in euro (al tasso di cambio di mercato). E visto che la dracma si svalurerebbe pesantemente, il debito gli esploderebbe tra le mani. Se le cose stanno così, allora l'uscita dall'Euro non evita il default, lo accelera.
Mi pare, è.

dal contratto dal quale il debito trae origine. Emissioni di titoli in Euro dovrebbero essere rimborsate in Euro: se tra le clausole dell'emissione si prevede il riferimento alla divisa legale dello stato emittente, allora un cambio di divisa comporterebbe il rimborso in questa divisa, ma probabilmente al valore dell'Euro.

Ribadisco però che la chiave sta nelle clausole di ciascuna emissione.

Grazie

Nasissimo 12/6/2015 - 15:45

Comunque se è come scrive Lei, cioè se il rimborso dei titoli sarebbe nella divisa legale dello stato emittente, sì, ma al valore dell'Euro, allora rimane vero qullo che dicevo sopra.
Cioè che una eventuale uscita dell'Euro della Grecia non scongiura il default, lo accelera.