Titolo

Appunti per un manuale di difesa dalla spesa pensionistica

2 commenti (espandi tutti)

Dando uno sguardo ai dati SHIW (che mi pare di aver capito siano alla base dell'analisi) si nota un chiaro under report.

Il problema e' severissimo per i financial assets (qui un paper sul punto: http://www.bis.org/ifc/publ/ifcb28zzp.pdf) per i quali e' possibile stimare nel 2012 uno scostamento di 6.34 volte (ovvero nella SHIW la media ponderata usando i pesofit della Banca d'Italia e' di 24,298 Euro di financial assets a famiglia mentre il dato corretto - stimato dalla stessa Banca d'Italia - e' di 154,143 Euro a famiglia).

La stessa cosa avviene (anche se meno severamente) per il reddito. Il reddito medio (variabile "y2" nel dataset SHIW) nel 2012 e' di 30,443 Euro contro i 34,681 dei dati di contabilita' nazionale dell'ISTAT (il che implica uno scostamento di circa il 14%).

Il punto e' che l'under reporting non e' omogeneo across type of households.

Qui sotto riporto i dati dell'ISTAT che credo siano piu' affidabili. Come si puo' vedere nel 2012 il reddito medio annuale delle famiglie e' decisamente piu' alto per lavoro dipendente ed autonomo rispetto ai pensionati. Quindi secondo me l'affermazione secondo cui "Oggi in Italia i pensionati ottengono in media un reddito superiore a quello dei lavoratori dipendenti" non e' esatta ed e' trainata dai problemi di underreporting di cui sopra.

Con questo non voglio dire che l'intero articolo sia errato (anzi!). Pero' forse una riflessione al riguardo andrebbe fatta.

Hope this helps,

S.

 

 

 

 

Forse cosi' l'immagine si vede meglio (pardon, non ho ancora capito come fare ad impostare le dimensioni correttamente).