Titolo

Appunti per un manuale di difesa dalla spesa pensionistica

2 commenti (espandi tutti)

Esiste un problema grosso come una casa che riguarda la Consulta.

Ha deliberato che il blocco totale, su tutte le voci, degli stipendi degli statali, in atto dall'ottobre 2010, è legale, a parte i giudici costituzionali, che continuano ad avere le indicizzazioni, ed ora, smentendo se stessa, con argomenti opposti, dice che il blocco delle pensioni è illegale, affossando l'Italia. 

Se si leggono le due sentenze  sembra che i giudici che le hanno emesse siano persone diverse. 

Ora abbiamo i pensionati con le pensioni indicizzate e tutti gli statali (tranne i giudici) con lo stipendio bloccato al centesimo dal 2010 e le liquidazioni confiscate.

Se non si risolve questo problema non c'è speranza.

Concordo sull'incoerenza (e aggiungo io, pessima qualita') delle decisioni della Corte Costituzionale. Secondo me comunque anche le leggi esaminate dalla Corte erano molto malfatte e con diversi elementi di iniquita'. Penso ad esempio alla soglia per l'indicizzazione, sotto 14xx Euro indicizzazione al 100%, sopra allo 0% su tutto l'ammontare, con un provvedimento ad hoc che corrisponde a limitare la tassazione corrispondente effettiva marginale al 100% nella zona della soglia, quando senza correzioni eccedrebbe il 100%. Tipica norma iniqua, scritta da cani, e ridicola, opera dei legulei cialtroni che abbiamo in Parlamento.