Titolo

The Keynesian Illusion

1 commento (espandi tutti)

...nell'esempio di DKL.  Perché il telefono non entra in tutti i mercati come bene scambiato con altri beni.  Abbiamo sì degli scambi solo bilaterali, ma dipendono dalla particolare struttura delle preferenze di questi agenti:  quindi, anche supponendo di avere la possibilità di scambi n-per-n con una sorta di camera di compensazione (che poi è quello che si suppone nel modello EEG/Neo-Walrasiano), il produttore di telefoni non domanda più tatuaggi e non offre telefoni, e quello di hamburger non può più domandare telefoni e offrire hamburger. Quindi non c'è motivo perché avvengano scambi, a meno che gli agenti non domandino anche qualcos'altro (basta un altro bene qualsiasi, e gli agenti possono scambiarsi IOU per quel bene). Ma questo è un assunto addizionale, sicuramente realistico ma altera profondamente i risultati del modello. A me l'esempio iniziale di DKL sembra avere maggiori analogie con quest'altro post di Nick Rowe (che aveva risposto anche a DKL).

La questione è molto diversa se, ad esempio, ipotizziamo che il produttore di haircuts domandi tatuaggi, quello di tatuaggi domandi hamburger e quello di hamburger domandi haircuts, quindi se usano i telefoni puramente come bene di scambio intermedio. In quel caso, se avessimo una camera di compensazione c'è la possibilità di uno scambio a 3.  Quindi una carenza di telefoni può cambiare la domanda e l'offerta effettive, ma quelle nozionali (cioè del modello Neo-Walrasiano/EEG) resterebbero invariate.