Titolo

L’illusione keynesiana

1 commento (espandi tutti)

Salve.

Per quanto ne so la teoria di Keynes prevede anche il pareggio di bilancio all'interno di un ciclo economico. Ovvero lo stimolo fiscale in deficit viene usato dallo Stato in una fase di recessione per essere poi compensato da una stretta fiscale in una fase di espansione, quando il PIL effettivo è al di sopra del PIL potenziale. Riprendendo l'esempio dell'articolo, lo Stato fornisce un cellulare al produttore di cellulari (preso a prestito da qualcuno) per prevenire il collasso dell'economia, ma si riprenderà indietro un cellulare dal produttore nel momento in cui l'attività sarà maggiore e circoleranno due cellulari, due tatuaggi, due tagli di capelli, due panini.

Questa seconda gamba su cui poggia la teoria è quella che (per ragioni politiche) viene sempre ignorata. Sarà forse che al keynesismo vengono attribuite proprietà taumaturgiche che non sono presenti nella teoria di JMK stesso, e le politiche keynesiane vengono invocate troppo spesso come la cura di qualsiasi male dell'economia?