Titolo

L’illusione keynesiana

10 commenti (espandi tutti)

Esattamente, da quali dati e fatti conclude che il neoliberismo ha scatenato il "disastro attuale"?

In Grecia, tutto si può parlare meno che di riforme effettuate e liberali. 

Veramente la Grecia è il paese che più di altri ha applicato "le riforme". A proposito di dati, la Grecia è in testa all'indice OCSE per l'applicazione delle riforme ed è anche il paese con il consolidamento fiscale maggiore e più veloce. Quando parla di dati, prima verifichi.

Quali sarebbero queste "riforme" che intende?
Non vorrà fare come per i depositi... 

Guardati i rapporti dell'OCSE.

A me frega poco se la Grecia ha fatto qualcosa rispetto ad altri Paesi europei.
I rapporti OCSE dicono che la Grecia non ha fatto abbastanza per migliorare il proprio sistema economico.
Per questo ti ho chiesto di quali "riforme" tu parlassi...
Se mi chiami la riduzione delle auto blu o il taglio dei dipendenti pubblici come "riforme"... 

A fronte di una caduta del PIL del 25% conseguenza anche di enormi deficit non dichiarati, è comprensibile. Certo, anche l'austerità ha fatto la sua parte e andava fatta gradualmente, ma non per questo possiamo dire che non fosse necessaria.
In più, il solo consolidamento fiscale non risolve nulla. Servono riforme, certamente non indolori. 

Veramente il grafico rappresenta i salari. Perché la caduta dei salari e il recupero di competitività non ha giovato?

Da una caduta del PIL è chiaramente arrivata anche quella dei salari.
Non hanno giovato perché non basta tagliare. La Grecia ha un sistema economico debole e immobile, che non incentiva la crescita. 

veramente risulta che la grecia abbia bluffato grossolanamente e clamorosamente con il bilancio statale. che abbia una quantità di dipendenti pubblici, che presumibilmente non fanno un tubo esagerata, che ci sia una corruzione anch'essa esagerata, che ci sia una evasione fiscale esageratissima. e questo già da prima della cura austera a qui si richiama. io sotto sotto, da artigiano, continuo a pensare che quelli della sua opinione, sperano davvero di poter vivere un giorno a carico degli altri, per poter fare gli intellettuali a vita. magari ora non lo fa, questo non lo so. non la conosco. però penso che questa difesa dell'indifendibile contro ogni evidenza si spiega solo con la voglia di vivere a scrocco. questo è il vostro obiettivo politico.