Titolo

L’illusione keynesiana

1 commento (espandi tutti)

Microfondato...

Rick 30/3/2015 - 09:02

Faccio sommessamente notare che tutta la macroeconomia recente è microfondata.

Prende di keynes quello che è giusto prendere (la rigidità nei salari in primis), include agenti microeconomici, include aspettative e quant'altro. In sostanza la costruzione è quella degli antiquati modelli di concorrenza perfetta degli anni '80 con incluse però ipotesi realistiche di funzionamento dell'economia. Mi sembra invece che la cosa passi dimenticata in quest'articolo e che si preferisca criticare un libro vecchio di 80 anni (il povero Keynes si sognava gli strumenti che abbiamo oggi) piuttosto che guardare allo stato dell'arte.

Saluti da uno che macroeconomista non è. :)

Ah, simple reference il libro di Galì