Titolo

Sindacati e disuguaglianza

2 commenti (espandi tutti)

Credo Giulio abbia ragione, e la correlazione causale è certamente non dimostrata.  Ma supponiamo invece sia vera. Camusso and company avrebbero anche in questo caso diritto di esternare il loro giubilo?

No, perchè c'è modo e modo di condurre una politica sindacale. Se sindacati molto popolari e forti riuscissero in una libera dinamica economica a condizionare in modo più equo la distribuzione della ricchezza, questo andrebbe benissimo. Se questo invece fosse ottenuto per assurdo (non mi sembra plausibile) anche/solo attraverso politiche di conservazione e difesa di rendite di posizione, allora la musica cambierebbe. Le due cose non mi sembrano in contraddizione. Ovvio che Camusso and company appartengono comunque alla seconda categoria di modello sindacale, purtroppo.

Chissà se l'Italia è fra i 14?

Si, l'Italia c'e', la lista dei paesi e' riportata sotto la figura ma l'ho tagliata per compattare, eccola:

Australia, Canada, France, Germany, Ireland, Italy, Japan, Netherlands, Norway, Portugal, Spain, Sweden, Switzerland, and United States.