Titolo

Tutti monopolisti, tutti fottuti: una parabola italiana

1 commento (espandi tutti)

Vero

michele boldrin 30/1/2015 - 07:06

Condivido l'osservazione, anzi l'apprezzo e ne siamo (qui su nFA: se guardi alle origini questo tema torna frequentemente ed e' particolarmente caro ad Alberto Bisin) coscienti da sempre.

Non lo chiamerei "anarchico" l'apparente difetto, piuttosto eccesso di illuminismo ... Eccesso che si cerca di evitare continuamente ma nel quale e' inevitabile cadere quando si vuole (e questo e' opportuno) mantenere la divisione del lavoro fra chi svolge quello intellettuale di disegnare e motivare riforme socialmente utili e chi svolge quello politico di cercare le mediazioni appropriate fra interessi contrapposti necessarie a realizzare qualcosa di simile alle riforme disegnate.

Tutto li'. Come abbiamo detto molte volte, incorporare il "vincolo politico" nell'analisi che qui svolgiamo implicherebbe stravolgerla. Se porti al limite il vincolo politico ... arrivi a concludere che occorre mantenere lo status quo ed allora, meglio lasciar stare.