Titolo

Uscita dall'euro, svalutazione, ripresa. Riflessioni dopo un week end di dibattiti

1 commento (espandi tutti)

 e allora perchè continui a far riferimento al "fenomeno eccezionale"?

la nuova variabile è introdotta a metà anni 90, per prendere il suo effetto per forza di cose devi limitare l'arco temporale.trovato l'effetto lo usi sul resto dell'intervallo. si chiama stima non misura di precisione al mm.

quanto al resto: c'è un calo generale dei tassi.il fatto che i tassi di paesi come ITA e GRE si allineino a quelli GER e che rendano meno, rispettivamente, di USA e UK fa propendere per l'euro come componente importante di questo calo. Anche chi sta fuori dall'euro beneficia di quest'effetto, perchè se la probabilità che l'Italia fallisce cala questo abbassa anche la probabilità che fallisca UK, a parità di altro. E questo è comunque un effetto euro. Sottolineo a parità di altro, perchè un Italia fuori dall'euro all'epoca dei bond argentini e parmalt, l'avrei  proprio voluta vedere. La cosa divertente è che, malgrado  questo, nemmeno il fatto che la Grecia rendesse meno di UK scalfisce le vostre convinzioni. Quale è la probabilità che questo fatto sia dipeso da gestione del paese migliore, e quale invece che sia dipesa dalla percezione di GER ultimo pagatore?