Titolo

Uscita dall'euro, svalutazione, ripresa. Riflessioni dopo un week end di dibattiti

1 commento (espandi tutti)

Gli italiani a me sembrano in grande maggioranza statalisti, nel senso che quasi tutto possa e debba dipendere dallo Stato nazionale, nel bene e nel male. Quindi anche nazionalisti, in questo senso particolare -- poco federalisti.

Ben pochi sono fascisti in senso stretto, perchè la stragrande maggioranza vuole poter votare (anche astenendosi) e non ama la guerra. Ma altri tratti fascisti (maschilismo, corporativismo, il "chi se ne ne frega" evocato da Michele Boldrin) sono molto diffusi.

Poi ci sono ancora non pochi comunisti (20%? 40%?), nel senso di anticapitalisti vittimisti.

My two cents.