Titolo

Il programma economico di Italia Unica (I). La domanda aggregata

3 commenti (espandi tutti)

Io non ho ben capito da dove verrebbero gli euro per pagare l'anticipo dei tfr delle aziende private.

A quanto ne so, le aziende private son a corto di liquidita' e i soldi per il tfr dei dipendenti se li sono spesi, chi in investimenti, chi per altri usi meno produttivi. Addiritttura mi sembra che ora la liquidazion, al momento del pensionamento, non si possa ottenere in unica tranche, ma venga dilazionata in un periodo di svariati mesi, se non anni, a secondo dell'importo.

Il motivo di questo dilazionamento e' che non ci sono sempre le risorse per poterle liquidare "sull'unghia".

Da dove salterebbero fuori le risorse per pagare questi anticipidi liquidazione?

Da nuovi debiti di imprese e Pubblica Amministrazione?

Sono molto perplesso sulla reale possibilita' di applicare un simile programma.

Gibbo. 

Stavo per fare la stessa domanda. O la proposta è riferita ai soli dipendenti pubblici o non capisco come sia attuabile.

Infatti, come però Sandro ha già detto, l'anticipo del TFR toglierebbe risorse alle imprese ed - essendo il caso delle PMI, in cui i collaboratori hanno in gran parte scelto di lasciarle in virtù della fiducia che è tipica di questi ambienti e della diffusa e corretta idea di essere sulla stessa barca - ciò potrebbe portarne non poche al dissesto finanziario definitivo, in un momento come questo, ammesso e non concesso che la cosa sia possibile.
In questo sistema duale, invece, le imprese medio-grandi sono state assoggettate all'obbligo di versare i fondi all'INPS ... dunque dovrebbe essere di fatto lo Stato stra-indebitato a privarsi delle risorse in oggetto.
Insomma, siamo alle solite: 

https://www.youtube.com/watch?v=a7EMDf9kf-Y