Titolo

Il programma economico di Italia Unica (I). La domanda aggregata

1 commento (espandi tutti)

hanno un grave difetto anche per un 'paleo-keynesiano'  intellettualmente onesto.  Per avviare un cantiere ci vogliono anni fra autorizzazioni, conferenze dei servizi, Valutazioni di Impatto Ambientale, ricorsi al TAR ed al consiglio di stato, opposizioni NIMBY ed impicci burocratici vari. L'effetto positivio sulla domanda è quindi rinviato a quando magari potrebbe non essere più utile. Quindi chiunque proponga investimenti pubblici  deve anche specificare una lista  di opere già  in corso ('cantierate') ed i relativi fabbisogni finanziari fino al completamento. Sarebbe esercizio utile anche per verificare il grado di consenso effettivo, soprattutto da parte delle popolazioni interessate.  E naturalmente non cito neppure il rischio di corruzione , che ovviamente è solo una invenzione dei giornali....