Titolo

L’insostenibile pesantezza dell’euro?

3 commenti (espandi tutti)

Bé, forse non i teorici - che sono banalmente o ignoranti o in malafede - ma buona parte della massa popolare è invece 'decrescetista', se si pensa ad esempio ai grillini. Senza rendersi conto di quanto sarebbe duro esserlo, evidentemente, e di quanto sarebbe minata la propria libertà individuale essendo coinvolta pure quella economica. Ne fanno una questione etica, d'altronde, una questione di sobrietà, di semplicità...come se questa pur apprezzabile qualità dovesse essere imposta con la forza, invece che con la consapevolezza individuale...

ma buona parte della massa popolare è invece 'decrescetista', se si pensa ad esempio ai grillini

Fosse così ti darei ragione ma non sono affatto sicuro che la massa sia "decrescista".Certo qualcuno lo è ma io sento gente, e tanta, che sostiene che uscendo dall'euro l'Italia tornerà il paese del bengodi. Io non mi ricordo ma pare che questo fosse la penisola prima di aderire all'euro.

Si, sono in tanti coloro che prevedono rinascita, però se ci pensi, sono anche tanti coloro che più o meno esplicitamente intravedono nell'uscita dall'euro una risposta al capitalismo sfrenato, con implicita presunta rivoluzione morale...