Titolo

Alcune letture su High Frequency Trading

1 commento (espandi tutti)

Credo che l'unico criterio valido per stabilire la legittimità di un comportamento siano la quantità delle informazioni in possesso dagli agenti in gioco riguardo alla loro relazione in una data situazione, e la possibilità oggettiva che questi agenti hanno di ottenere quelle informazioni (o cose). Se una persona è costretta o limitata nelle sue scelte nonostante abbia tutte le informazioni necessarie per salvaguardarsi, allora è giusto imporre delle regole per salvaguardare quella persona, se quella persona è impossibilitata a scegliere. Le regole dovrebbero basarsi sul rapporto tra quantità di informazioni e libertà di scelta o azione. Se quella persona non può o è limitata nelle sue funzioni nella possibilità di informarsi o di condizionare il proprio agire, allora è giusto imporre delle regole per salvaguardare quella persona.
Lo so che questa impostazione apre ad un sacco di problemi sulla possibilità di stabilire oggettivamente questi valori, però penso che la direzione possa essere questa.