Titolo

Un pericoloso 2014 per il Monte dei Paschi

3 commenti (espandi tutti)

Quindi i piccoli azionisti non si sono presentati. A casa mia si dice che chi non c'e' ha sempre torto. Basta che poi non si lamentino, quando li toseranno per bene.

 

i piccoli azionisti (ma anche quelli non piccoli) che non sono intervenuti all'assemblea possono impugnarne in Tribunale le deliberazioni.

non c'è nulla di strano o autolesionista  nella mancata partecipazione di quote rilevanti di capitale alle assemblee di società quotate, non sono elezioni dove  partecipano gli aventi diritto all'elettorato attivo, qua votano le azioni.

va e vota in assemblea chi ha partecipazioni durature nel capitale, indipendentemente o quasi dall'importo. l'immagine del piccolo risparmiatore incastrato dallla  maggioranza può anche essere fuorviante se non si tiene conto che il  titolo è quotato e la prima difesa è vendere. gli investitori istituzionali, che pure detengono cifre rilevanti non partecipano certo alle assemblee  (con qualche eccezione recente). "Votano con i piedi", cioè esprimono il loro dissenso andandosene ben prima, come i cittadini dell'ex est europa davanti ad elezioni e prospettive bulgare. 

  i veri guai della fondazione MPS derivano da queste grandi vendite, che contano molto di più di un voto contrario che non  può spostare i pesi dei soci.  il vero interesse delle assemblee è la possibilità di fare domande e di avere risposte ufficiali, non l'esito che è quasi sempre scritto.