Titolo

Il governo rosso-brunato. V

3 commenti (espandi tutti)

Le propongo...

gspadaro 11/9/2018 - 15:56

...un piccolo esperimento mentale. Prenda le piattaforme politico programmatiche e lo stile comunicativo di - mettiamo caso - Margaret Thatcher da una parte e Giggino Di Maio dall'altra parte. Li confronti. Se non riesce a notare differenze, non si affatichi oltre.
Se Le dovesse capitare di scorgere qualche differenza, Le potrà essere utile, a livello informativo, sapere che esiste una comunità di parlanti (due esemplari dei quali sono costituiti dal sottoscritto e, con ogni probabilità, da MB, ma ne conosco personalmente degli altri) che sono soliti designare con la qualifica di populista Giggino, mentre non adoperano la stessa qualifica per Margaret. Detti parlanti, tra loro, comunicano scorrevolmente in base a detta convenzione linguistica.
Naturalmente, la rilevazione di tale uso linguistico non La obbliga ad aderire allo stesso, specie qualora Lei, per ragioni Sue, preferisca astenersi dall'uso di termini non rigorosamente neutri ed a-valutativi.
Credo che la minestra non possa essere allungata oltre.

Ringrazio anche per lo sforzo didattico. Temo che il soggetto a cui tale sforzo e' diretto sia incapace di apprezzarlo ed usarlo. E' una vecchia frequentazione, purtroppo. E non sembra capire quel che da lungo tempo gli e' stato spiegato. Non capira' neanche questa volta, ci scommetto. 

Sono consapevole di quella convenzione linguistica. Mi ero adoperato appunto per spiegare perché essa sarebbe a parer mio da evitare accuratamente: essendo grossolana, giudicante e divisiva, non aiuta né ai fini del dialogo, né ai fini della comprensione del processo storico.
Naturalmente ne Lei ne altri è tenuto ad accogliere questo mio modesto suggerimento, né io mi aspetto che lo si faccia.
Sorbiamoci la minestra così com'è.