Titolo

Il governo rosso-brunato. V

4 commenti (espandi tutti)

meriti maggiore attenzione. Anche con il limite della maggioranza 2/3 o della maggioranza qualificata perdura la necessità di ancorare le costituzioni a dei principi non negoziabili, che spesso sono (piuomeno esplicitamente) religiosamente fondati.

In Italia si fa riferimento ai "principi supremi", coincindenti piuomeno con i primi 12 articoli della Costituzione, che non sono modificabili neppure attraverso la procedura di revisione costituzionale. La Costituzione italiana omette di citare la fonte di legittimazione di questi principi supremi, ma li si può collegare alla genesi storica del pensiero occidentale, comprendente anche alcune parti del cistianesimo.

Questo fatto non ha mai creato problemi, essendo questi principi supremi condivisi in misura pressoché universale all'interno dello stato unitario. Ma allorquando non lo fossero più, come se si dovesse un giorno scrivere una "costituzione mondiale", il problema sollavato dal lettore si presenterebbe e sarebbe di ardua soluzione, giacché un Kernel "supremo" (ossia NON modificabile, con nessuna maggioranza) è necessario per rendere una Costituzione vincolante nei confronti del potere politico.

…il fatto che questi limiti supremi siano espressi sotto forma di principi - ovvero di regole particolarmente astratte e bisognose, per essere effettivamente applicate, della famosa "concretizzazione" ad opera di parlamenti, governi o giudici - conta parecchio.
Nel senso che consente, almeno entro un certo grado (neanche troppo piccolo), di lasciare formalmente immutato il presunto kernel, modificandone e adattandone nel tempo il contenuto sostanziale.
O qualcuno pensa forse - giusto per fare un esempio - di saper collocare in un quadro sinottico coerente e immutato dal 1948 ad oggi i contenuti precettivi concreti del principio di uguaglianza (art. 3 Cost.)?

Le costituzioni sono piene di princìpi altisonanti, probabilmente anche quelle della DDR e della Bulgaria degli anni `70 li avevano... approvati con maggioranze Bulgare.  Che poi vengano applicati e' un altro paio di maniche (qualcuno vuole per esempio iniziare una discussione su cosa voglia dire esattamente il secondo comma dell'art. 3 della nostra costituzione?).

Per questo, meglio concentrarsi sulle regole, la cui osservanza e' almeno facile da verificare. Perche' se persino le regole vengono violate (vedi Pertini e Kossiga), figurarsi i princìpi.

E' quello...

gspadaro 4/9/2018 - 21:54

E' quello che cercavo di dire poco sopra, anche se in modo più involuto.