Titolo

Il governo rosso-brunato. V

11 commenti (espandi tutti)

Io mi sono iscritto al M5S perché l'ho ritenuto l'opzione piú liberale e democratica tra quelle presenti in Italia.

Negli ultimi 12 anni ho avuto soltanto in un momento il dubbio che potesse nascere in Italia qualcosa di altrettanto liberale e democratico, quando é nato Fare, ed infatti all'epoca pur non iscrivendomi mandai un piccolo contributo, e diedi a Fare uno dei miei due voti (votai Marcello Urbani al Senato).

A mio avviso, e credo sia una opinione molto condivisa, dal punto di vista del comune cittadino nessun altro partito o movimento italiano é mai stato altrettanto liberale e democratico del M5S.

Nel momento in cui ci saranno altre opzioni, ovviamente saró contentissimo di poterle valutare. Ma al momento non ci sono altre opzioni disponibili.

può darsi, non entro nel merito. Ma altrettanto cretini?

Battuta a parte, insinuo che liberale e democratico non siano affatto criteri sufficienti.

insinuo che liberale e democratico non siano affatto criteri sufficienti.

I miei due criteri sono apertura istituzionale (democratico) e apertura dei mercati (liberale).
Scelgo i candidati e le forze politiche che ritengo mi diano maggiore affidamento nel perseguire politiche di apertura delle istituzioni e dei mercati.

Gli altri criteri passano in secondo piano, rispetto a questi.

r

marcodivice 7/9/2018 - 08:33

per la serie sono appassionato di immersioni quindi vado in vacanza sulla marmolada, Quando inseriranno lo studio di elementi di logica nella scuola del'obbligo, sarà un gran giorno.

Quando inseriranno lo studio di elementi di logica nella scuola del'obbligo

Spiegami Marco per favore perché dovrei preferire i partiti che hanno privatizzato i monopoli naturali italiani senza poi nemmeno controllarli, a chi sta cercando di rendere la situazione meno estrattiva?

Spiegami Marco per favore perché dovrei preferire i partiti che mi hanno tolto la possibilitá di eleggere i miei consiglieri provinciali e mi volevano togliere la possibilitá di eleggere i miei senatori, a chi sta cercando di introdurre leggi per potenziare i referendum e le leggi di iniziativa popolare?

Spiegami Marco per favore perché dovrei preferire i partiti che si sono mangiati il paese e non hanno mai fatto autocritica, a chi quando fa un minimo errore corre per cercare in qualche modo di correggerlo e di far si che non si ripeta piú in futuro?

Offrimi qualcosa di meglio o di analogo, e lo valuteró. Al mio paese caro Marco, questa é la logica.

Logica

marcodivice 7/9/2018 - 11:00

per cominciare NON ho scritto da nessuna parte che devi preferire altro. ho scritto che partito pro vincolo di mandato e controllato da srl NON è liberale e democaratico. Posso preferire la Marmolada perchè mi piace la neve non perchè preferisco le immersioni. 

Sul perchè un partito controllato da srl e pro vincolo di mandato non possa definirsi liberale e democratico serve davvero una spiegazione?

. ho scritto che partito pro vincolo di mandato e controllato da srl NON è liberale e democaratico

I partiti contrari al vincolo di mandato sono quelli che ci hanno propinato una serie di leggi elettorali con le liste bloccate? Quelli che non ci fanno piú votare alle provinciali, e che ci volevano impedire di poter votare per eleggere il Senato?

I partiti non contrallati da srl sono quelli che sono da decenni perfettamente allineati agli interessi estrattivi del paese, tant'é che non si riesce a capire dove finisce la casta politica ed inizia quella dei rent seeker? Quelli che tra l'opzione pro business e quella pro market scelgono sempre la pro business?

La situazione italiana é quella che é. Non ci sono al momento opzioni piú democratiche e liberali del M5S.  Se il paese non riesce ad esprimere di meglio del M5S, piú che al M5S o ad una srl, darei la colpa al paese, in primis alle sue elite. Prima ce ne renderemo tutti conto, meglio sará per il paese.

dozzine di volte in questi anni ad evitare di usare questo blog per scrivere menzogne al fine di propagandare il partito della Casaleggio Associati. E tu, da vero liberale che rispetta la proprieta' privata altrui, hai continuato a fare altrimenti. 

Bene, ora vai a discutere con quell'onestuomo di Conte o con gli altri burattini maggiori del circo a cui sei iscritto. I fanatici come te sono davvero pericolosi e, nel limite del possibile, non voglio che ammorbino l'aria. Curati o sfoga la tua follia, altrove. 

senza entrare nel merito delle scelte politiche personali, almeno qui usiamo terminologia corretta. un partito controllato da una srl e che propone il vincolo di mandato non può essere né democratico né liberale.

in effetti, le "cose" stanno in poco posto (traducendo dal dialetto emiliano).  è così e non c'è altro da dire.

Vedo che sei riapparso a trollare cretinate rosso-brune. Non so chi ti abbia riammesso e perché, de gustibus. 

Fa una cortesia: va a scrivere bugie in commento ad articoli altrui, non miei. Qui non sei benvenuto.

Non devo vincere alcun concorso simpatia e non ho tempo per dibattere con persone in malafede che raccontano bufale per conto di un'agenzia di marketing familiare con pessime relazioni internazionali che controlla un partito politico il cui personale è composto di avventurieri, sfigati e farabutti.

Se credessi alla tua buonafede direi che sei troppo ignorante per essere vero: alla luce di quello che gli esponenti governativi del tuo partito (quello che ha appena menzionato un giornalista trombato e cialtrone delle Iene a controllare la correttezza degli esami universitari o che non intende aspettare la giustizia per dichiarare colpevoli e innocenti e via elencando follie) affermare che sia "liberale e democratico" vuol dire non sapere di cosa si parla.

Siccome giri da queste parti da anni l'idea che tu sia in buonafede, concessa all'inizio, si è evaporata. Quindi o sei completamente stupido o sei in malafede. 

Affari tuoi. Semplicemente non commentare i miei articoli con idiozie e falsità. Fine.