Titolo

Guantanamo, il Giudice e la Legge

3 commenti (espandi tutti)

che il signor Lady ha chiesto via lettera la grazia a Napolitano perche' gli atroci atti di cui si e' macchiato sul suolo italiano furono perpetrati con l'assenso e consenso del nostro governo. Nel suo caso il fantomatico "arabo" fu consegnato ai suoi aguzzini Egiziani. Italianisenza macchia?

Il fantomatico arabo, al secolo Hassan Mustafa Osama Nasr era un membro influente di Al-Gama'a al-Islamiyya, un organizzazione considerata terrorista tanto in USA che nella UE, responsabile di numerosi ed efferati crimini. Il simpaticone è stato consegnato al suo paese di origine, all'epoca governato da un presidente regolarmente eletto e pure membro influente dell'Internazionale Socialista, alla quel cessò di appartenere solo nel 2011. In pratica sarebbe stato come consegnarlo a D'Alema & Fassino, all'epoca pure membri influenti di IS, che avrebbero potuto in più occasioni sollevare il problema nell'ambito delle periodiche "riunioni di famiglia", ma non risulta che lo abbiano mai fatto.

Insomma certamente non si tratta di una vicenda edificante, e numerosi reati sono stati commessi, tuttavia io preferisco che questo signore se ne stia in Egitto (o in qualsiasi altro posto) piuttosto che in Italia.

no, ma...

axel bisignano 13/9/2013 - 23:52

ma c´é una differenza secondo me fondamentale.

In Italia tali comportamenti integrano reato e se vieni beccato ne subisci le conseguenze come é successo a Pollari. In USA c´é un giudice della Corte Suprema che ti dice "bravo, hai fatto bene, tanto questi non sono mica amerikani, sono gente di serie B"